Prot. n°3573                                                  Cernusco sul Naviglio,  17/07/2018

BANDO DI GARA DELL’ IC MONTALCINI CERNUSCO S/N PER L’AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI BEVANDE E PRODOTTI CONFEZIONATI        - PROCEDURA APERTA EX ART.  60, D.Lgs 50/2016.

·         Albo pretorio/Sito istituzionale

·         Istituti Superiori Prov. Milano

·         Alla Città Metropolitana di Milano

·         Usp – Via Soderini 24 Milano

 

Codice Identificativo Gara (CIG)  n.Z4924640CF

 1. Oggetto dell’appalto e durata del contratto

L’IC MONTALCINI CERNUSCO S/N indice una procedura aperta ai sensi dell’articolo 60 D.lgs 50/2016 per la concessione, del servizio di gestione della distribuzione, a mezzo di n. 10 distributori automatici, di bevande e prodotti confezionati.

Trattasi di una concessione di servizi (art. 164 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE  e 2014/25/UE”).

Non è ammessa la partecipazione di associazioni di imprese, o l’affidamento del servizio in subappalto.

La durata del contratto è stabilita in 3 (tre) anni  fatti salvi eventi eccezionali (soppressione dell’Istituto, accorpamenti ecc.) o gravi inadempienze contrattuali.

Il contratto entra in vigore dal giorno seguente alla sua stipulazione, e non è tacitamente rinnovabile.

Nel caso in cui al termine del contratto l’Istituto non fosse riuscito a completare la procedura per una nuova assegnazione, la ditta concessionaria sarà tenuta, su richiesta della concedente, a continuare la gestione alle condizioni stabilite dal contratto scaduto per il tempo strettamente necessario a indire un nuovo bando di gara e stipulare un nuovo contratto.

La gara comprende l’installazione dei distributori, il loro rifornimento e il controllo periodico di buon funzionamento.

L’Istituto può motivatamente revocare od annullare la presente gara prima dell’aggiudicazione definitiva, senza alcuna pretesa di indennizzo o risarcimento da parte delle Ditte partecipanti.

Per quanto non previsto nel bando si rimanda alla normativa vigente.

2. Numero potenziali utenti; ubicazione, caratteristiche, getione distributori

L'utenza media nel periodo oggetto del contratto è la seguente

  • ca. 200 docenti
  • ca. 30 personale non docente

Ciò oltre ad educatori, genitori, ai visitatori autorizzati e eventuali partecipanti a convegni e corsi organizzati dall'Istituto o a commissari d'esame o di concorso.

Il servizio di erogazione concessione di bevande calde, bevande fredde ed alimenti preconfezionati, avviene mediante l’installazione nei locali dell’Istituto di proprietà della Amministrazione Comunale di Cernusco sul Naviglio, di n. 10 (dieci) distributori automatici di cui n. 5 (cinque) per bevande calde e n. 5 (cinque) per bevande fredde e alimenti preconfezionati (snack, merendine dolci e salate ecc), nei seguenti cinque plessi.

  • n. 1 per bevande calde e n. 1 per bevande fredde e alimenti preconfezionati presso la sede della Scuola Secondaria di primo grado Istituto Comprensivo Via Don Milani, 4 Cernusco sul Naviglio (MI);
  • n. 1 per bevande calde e n. 1 per bevande fredde e alimenti preconfezionati presso la sede della Scuola Primaria Istituto Comprensivo Via Don Milani, 4 Cernusco sul Naviglio (MI);
  • n. 1 per bevande calde e n. 1 per bevande fredde e alimenti preconfezionati presso la Scuola Primaria Istituto Comprensivo Via Mosè Bianchi Cernusco sul Naviglio (MI);
  • n. 1 per bevande calde e n. 1 per bevande fredde e alimenti preconfezionati presso la Scuola dell’Infanzia Buonarroti Istituto Comprensivo Via Buonarroti, Cernusco sul Naviglio (MI);
  • n. 1 per bevande calde e n. 1 per bevande fredde e alimenti preconfezionati presso la Scuola dell’Infanzia Don Milani Istituto Comprensivo Via Don Milani, 4 Cernusco sul Naviglio (MI)

I distributori dovranno possedere caratteristiche e capienza tali da servire adeguatamente l’utenza.

Nel corso dell’esecuzione del rapporto contrattuale, il numero dei distributori attivati potrà essere variato, sulla base di accordi tra le parti.

Le ditte interessate potranno prendere visione dei locali dove sarà svolto il servizio e delle relative attrezzature previa richiesta da effettuare ai recapiti istituzionali. L’Istituto è disponibile a fornire ogni informazione relativa alla situazione logistica ed ambientale rilevante ai fini della partecipazione al bando.

Tutti gli oneri e la responsabilità di istallazione nonché la gestione dei distributori sono a carico della ditta/società aggiudicataria.

L’Istituto Comprensivo procedente non è tenuto in alcun modo a garantire una soglia minima di fatturato per la gestione del servizio.

I distributori automatici dovranno contenere bevande e alimenti di prima qualità, provenienti da primarie ditte produttrici

Relativamente alle caratteristiche specifiche dei distributori ed condizioni generali del servizio si rimanda al Capitolato tecnico annesso al presente bando, e del quale costituisce parte integrante.

3. Requisiti per l’ammissibilità alla gara

La partecipazione alla gara comporta la piena e incondizionata accettazione di tutte le condizioni contenute nel presente bando, capitolato  e convenzione.

Sono ammesse a partecipare alla gara le ditte/società in possesso dei seguenti requisiti:

a) Iscrizione al Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura nonché in possesso di tutte le certificazioni e/o le autorizzazioni prescritte per l’attività del servizio di distribuzione automatica di alimenti e bevande

b) Rispetto degli adempimenti connessi alle procedure di autocontrollo HACCP

c) Possesso di polizza assicurativa RCT, danni verso terzi e scoppio con massimali adeguati

d) Garanzia di non concorrenza con altra offerta (a questa gara) di Ditte/società nei confronti delle quali esistano rapporti di collegamento o controllo ai sensi dell‘art. 2359 (Società controllate e Società collegate) del Codice Civile

e) Possesso della necessaria autorizzazione sanitaria, del certificato antimafia e del certificato penale dei carichi pendenti rilasciato dalle competenti autorità

f) Non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo, amministrazione controllata, o l’avere in corso un procedimento per la dichiarazione       di una di tali predette situazioni

g) Non sussistenza (sia per titolari, direttori tecnici, soci, amministratori) di sentenze di condanna passate in giudicato per reati che attengono alla moralità professionale e per delitti finanziari

h) Non avere commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse

i) Essere in regola con obblighi relativi al pagamento degli oneri previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori (possesso di D.U.R.C. valido), nonché di imposte e tasse vigenti

j) Impegno, in caso di aggiudicazione della gara, a provvedere a tutti gli obblighi previsti dal presente bando di gara

k) Assumersi la responsabilità di garantire in ogni momento che i prodotti immessi alla distribuzione siano conformi alle norme igienico – sanitarie, non deteriorati e non scaduti

l) Garanzia che tutti i distributori automatici siano in regola con le disposizioni igienico – sanitarie vigenti e con quanto disposto dal D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche ed       integrazioni e dalla normativa italiana CEI 61-6         (norme Particolari di Sicurezza per i Distributori Automatici)

4. Criteri di aggiudicazione

Avviene, ai sensi dell’art. 95, D.Lgs. 50/2016 “a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa”. Tale offerta sarà individuata prendendo in considerazione i criteri obiettivi e comparativi indicati nel presente paragrafo ed i relativi punteggi.

La commissione avrà a disposizione un punteggio massimo attribuibile pari a punti 100 e il punteggio sarà ripartito come di seguito dettagliato:

  1. valutazione dell’offerta economica: prezzo più basso rispetto alle richieste del capitolato;

il punteggio sarà assegnato secondo le modalità specificate nell’allegato 2.    (50%);

  1. valutazione dell’offerta tecnica: (25%),
  1. Valutazione dell’offerta contributiva, risultante dal contributo annuo versato all’Istituto (a partire da un min. di € 1.000,00 (mille), oltre che di eventuali altri benefit destinati all’istituto (25%);

L’aggiudicazione sarà decisa a favore dell’offerente che avrà raggiunto il punteggio massimo risultante dalla somma dei punteggi ottenuti nei singoli criteri.

In sede di esame delle offerte l’Istituto Comprensivo potrà richiedere elementi integrativi per consentire una migliore valutazione, senza modificare le ipotesi prescritte.

L’Istituto si riserva di verificare eventuali anomalie delle offerte, ai sensi dell’art.97 d.lgs 50/2016.

5. Domanda di partecipazione e relativi documenti; l’offerta

L’offerta, redatta utilizzando i modelli allegati alla presente, dovrà essere fatta pervenire a mezzo posta con raccomandata A/R, o “posta celere”, o agenzia autorizzata, o con consegna a mano presso la Segreteria dell’Istituto, Ufficio protocollo, in unico plico chiuso indirizzato a: Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini Via don Milani, 4 Cernusco sul Naviglio (MI) cap 20063.

Il plico, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, contenente l'offerta e la documentazione, redatte in lingua italiana, dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 15,00 del giorno 31 agosto 2018.

Gli istituti sono esonerati da ogni responsabilità per eventuale ritardo o errore di recapito. Non saranno presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine di scadenza. La presentazione dell’offerta dopo il termine, anche per motivi di forza maggiore, determinerà l'esclusione dalla gara. Farà fede il timbro di RICEVUTA da parte dell'istituto.

Si precisa che gli uffici degli istituti appaltanti sono aperti al pubblico da lunedì a venerdì dalle ore 8,30 fino alle ore 14,30.

Si precisa che l'offerta presentata non può essere ritirata, modificata o sostituita con altra. Gli offerenti sono vincolati alle offerte presentate per un periodo di 180 giorni naturali e consecutivi.

La BUSTA GARA deve essere presentata chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, meglio se sigillata con ceralacca e deve riportare la seguente dicitura: “BANDO DI GARA/ SERVIZIO DISTRIBUTORI AUTOMATICI". Essa deve contenere a sua volta :

-       la Busta A : “DICHIARAZIONE/DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA” (in plico sigillato) 

-       la Busta B: “OFFERTA TECNICO/ECONOMICO/CONTRIBUTIVA” (in plico sigillato)

La Busta A “DICHIARAZIONE/DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”   dovrà contenere:

L’ALLEGATO 1 (domanda di partecipazione/modulo dichiarazione)   (compilata firmata e timbrata)  corredata della seguente documentazione:

o   Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio con dicitura antimafia;

o   Certificato penale dei carichi pendenti rilasciato sia dalla Procura sia dalla Pretura;

o    Autocertificazione, dalla quale risulti che la ditta è in regola  con gli obblighi  relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori ed al pagamento di imposte  e tasse secondo la legislazione vigente.

la Busta B “OFFERTA TECNICO/ECONOMICO/CONTRIBUTIVA”    dovrà contenere:

L’ALLEGATO 2 (debitamente firmato e timbrato), nel quale vengono analiticamente declinate:

  • l’ “Offerta Economica” relativa a ciascuna voce indicata nel Capitolato Economico;
  • l’ “Offerta Tecnica” con le risposte ai 3 (tre) punti del Capitolato Tecnico.
  • l’ “Offerta Contributiva” con l’indicazione del contributo annuo offerto (che non dovrà essere inferiore a €. 1.000,00 da versare in unica rata con cadenza annuale entro e non oltre il 30° giorno dalla data di inizio effettivo del servizio, mediante bonifico bancario sul c/c degli istituti …)


6. Apertura delle buste ed esame delle offerte

Il giorno 03 settembre alle ore 16.00, nell’Ufficio di Presidenza dell’Istituto, la Giunta Esecutiva,  in seduta pubblica

  • constatata l’integrità dei plichi:
  • procede all’apertura dei plichi e verifica la presenza delle due buste da parte di ogni offerente, con le relative diciture, escludendo le offerte irregolari.
  • assegna le lettere alfabetiche di identificazione;
  • apre le buste con la dicitura “documentazione amministrativa” ammettendo o escludendo i concorrenti a seconda della regolarità o irregolarità accertata;
  • apre le buste con la dicitura “offerta tecnico/economico/contributiva” che saranno valutate in seduta segreta da apposita commissione giudicatrice nominata dalla Giunta esecutiva.

Tutti i fogli contenuti nelle buste A e B dovranno essere firmati e datati da tutti i componenti presenti della Giunta Esecutiva.

Alla seduta saranno ammessi a partecipare i rappresentanti legali delle ditte che ne siano interessati previa richiesta pervenuta a mezzo mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. pervenuta entro il giorno precedente, presentandosi muniti di idoneo documento di identità personale.

Nel caso la riunione di giunta non potesse svolgersi in tale data sarà data tempestiva comunicazione alle ditte partecipanti.

Successivamente, una Commissione tecnica di tre membri appositamente nominata dalla Giunta Esecutiva procederà in seduta riservata per ciascuna ditta partecipante, all’esame della documentazione amministrativa, dell’offerta economica e dell’offerta tecnica, quindi alla definizione del punteggio e alla compilazione di un prospetto comparativo.

7. Aggiudicazione e stipulazione del contratto

L'aggiudicazione avverrà a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa risultante dalla somma dei punteggi ottenuti  prendendo in considerazione i criteri obiettivi e comparativi indicati nel presente paragrafo ed i relativi punteggi.

La commissione avrà a disposizione un punteggio massimo attribuibile pari a punti 100 e il punteggio sarà ripartito come di seguito dettagliato.

a)

Prezzi offerti per 12 prodotti principali (offerta economica)

Massimo Punti 50

b)

Caratteristiche del servizio (offerta tecnica)

Massimo Punti 25

c)

Contributo Annuo (offerta economica)

Massimo Punti 25

TOTALE PUNTI

Punti100

L’aggiudicazione provvisoria della gara sarà effettuata con successivo e separato provvedimento del Dirigente Scolastico, emanato entro 15 giorni dalla giorno dell’apertura delle buste, e debitamente comunicato ai partecipanti, dopo l’esame analitico delle offerte svolto dalla Commissione tecnica.

Avverso di tali atti è ammesso ricorso al DS nel termine di gg.15 dalla data di comunicazione. L’aggiudicazione diventerà definitiva, con sottoscrizione del contratto, dopo aver valutato eventuali ricorsi ed espletato le procedure necessarie nel rispetto dei tempi previsti dalla normativa vigente. Qualora il primo classificato come aggiudicatario non dovesse firmare o non dovesse dare esecuzione al contratto, l’Istituto si riserva la facoltà di utilizzare la graduatoria finale.

Il provvedimento di aggiudicazione sarà tempestivamente comunicato a tutte le ditte partecipanti, oltre che pubblicizzata nelle forme di legge.

Nessun compenso o rimborso spetta alle ditte per la redazione dei progetti o la presentazione di documentazione per concorrere all’appalto, qualunque sia la loro posizione nella graduatoria.

Nel caso di offerte che abbiano riportato uguale punteggio complessivo prevarrà l’offerente con migliore offerta contributiva; in caso di parità, si procederà all’individuazione del vincitore mediante sorteggio.

L’Istituto si riserva di utilizzare la predetta graduatoria, seguendone l’ordine, nel caso di rinuncia da parte della ditta aggiudicataria o esclusione della stessa per la mancanza dei requisiti richiesti. 

L’Istituto  si riserva la facoltà di non aggiudicare l’appalto qualora, ad insindacabile giudizio, nessuna delle offerte dovesse risultare soddisfacente; altresì, il diritto di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

Tutti i provvedimenti di cui sopra sono motivati.

Le offerte anormalmente basse verranno sottoposte a verifica, anche in base a quanto stabilito dall’art. 97 del D.Lgs. n. 50/2016, richiedendo alle imprese concorrenti di fornire

precisazioni e giustificazioni al riguardo, con facoltà di assegnare un termine perentorio entro cui le imprese concorrenti devono far pervenire le dette precisazioni e/o giustificazioni, pena l’esclusione dalla gara.

Saranno esclusi i concorrenti non in possesso dei requisiti/autorizzazioni richieste, che abbiano omesso di presentare i documenti richiesti, che non si siano attenuti alle modalità ed alle formalità previste, ovvero che abbiano rese false dichiarazioni

A sensi dell’art. 33 D. Lgs. n. 50/2016 l’Istituto si riserva di richiedere ai concorrenti di completare o di fornire chiarimenti in ordine al contenuto della documentazione e delle dichiarazioni presentate. 

La ditta/società aggiudicataria si impegna alla stipula del contratto secondo lo schema riportato in ALLEGATO 4 e tale contratto (con le condizioni in esso riportate) costituisce parte integrante e sostanziale del presente bando di gara, unitamente al capitolato tecnico ad esso annesso (ALLEGATO 3).

La stipulazione del contratto, tra l’Istituto concedente –nella persona del Dirigente Scolastico- e l’impresa aggiudicataria –nella persona del legale rappresentante- avverrà non prima di 35 e non oltre i 60 giorni dalla comunicazione del provvedimento di aggiudicazione.

Il contratto entra in vigore a partire dal giorno successivo a quello della stipulazione.

In caso di mancata sottoscrizione della convenzione da parte dell’avente diritto allo svolgimento del servizio o di eventuale decadenza, l’Amministrazione Scolastica si riserva di affidare il servizio al successivo in elenco di scelta.

8. Documenti da produrre in caso di aggiudicazione

In caso di aggiudicazione dell’appalto, la ditta vincitrice dovrà consegnare alla Segreteria dell’Istituto Comprensivo copia autentica della documentazione richiesta, salvo i casi previsti dalla legge in cui è sufficiente l’autocertificazione.

In particolare, la ditta aggiudicataria dovrà provvedere a munirsi dei seguenti documenti/dati, prima della stipula del contratto, che dovrà presentare in originale entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento favorevole.

  • Denominazione e Ragione Sociale della ditta; Indirizzo della ditta; Il nominativo del legale rappresentante;
  • Tracciabilità dei flussi finanziari
  • Iscrizione R.E.C.;
  • Certificazione della licenza d’esercizio;
  • Autorizzazione sanitaria;
  • Tassa di concessione;
  • Questionario di Corretta Prassi Igienica – DL 155/97 HACCP (Analisi dei rischi e punti critici di controllo);
  • Scheda tecnica delle apparecchiature installate;
  • Certificato di residenza;
  • DURC in corso di validità;
  • Dichiarazione ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 136/2010.
  • Stato di famiglia e il certificato di residenza del Titolare rappresentante e del Direttore Tecnico per le società individuali e altresì di tutti i soci per le società.
  • Certificazione della cancelleria del Tribunale competente (per le società) attestante gli estremi dell’atto costitutivo della società e gli atti modificativi;
  • Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio (di data non anteriore a tre mesi);
  • Fotocopia del certificato di attribuzione del numero di partita IVA e/o Codice Fiscale;
  • Documentazione capacità tecniche ( D.Lgs. 50/2016);
  • Copia della polizza assicurativa per un massimale non inferiore a € 4.000.000,00 (quattromilioni/00) stipulata a copertura dei rischio di esercizio
  • Dichiarazione firmata dal titolare o dal legale rappresentante, pena l’esclusione, che attesti sotto la propria responsabilità in ordine a questi punti :
  • di aver preso visione del capitolato;
  • di aver preso visione dei locali dove sarà svolto il servizio.
  • Dichiarazione del titolare o dei titolari della ditta di non avere rapporti di parentela (coniuge, parenti entro il II grado, affini entro il I grado) con dipendenti docenti e non docenti degli istituti, facenti parte degli organi deliberativi (Giunta). E’ motivo di esclusione il grado di parentela.
  • Dichiarazione di accettazione del capitolato

9. Obblighi e responsabilità del contraente

Il vincitore della gara dovrà assumere i seguenti obblighi:

  • Fornire prodotti di prima qualità conformi alle norme igienico-sanitarie, non deteriorati e non scaduti. I prodotti dovranno essere delle marche conosciute a livello nazionale, di provenienza nazionale o di ambito CEE.
  • Rifornire i distributori automatici e sostituire gli stessi in caso di guasti irreparabili per tutto l’anno scolastico, compresi i periodi di sospensione delle lezioni.
  • Garantire la pulizia e la manutenzione ordinaria e straordinaria dei distributori e degli impianti, nonché la pulizia delle aree antistanti.
  • Fornire appositi contenitori destinati alla raccolta differenziata dei bicchieri e degli incarti e provvedere allo smaltimento dei rifiuti.
  • Mantenere i prezzi fissati per l’intero periodo di validità del contratto.
  • Versare all’Istituto concedente il contributo oggetto di Offerta;

Il contributo annuo, dovrà essere erogato, come contributo annuale per il miglioramento dell’offerta formativa, all’inizio di ogni anno scolastico di riferimento e comunque entro e non oltre  il 30 del mese di Novembre.

  • Rimuovere, a proprie spese, al termine del contratto, i macchinari installati entro e non oltre 7 giorni dalla scadenza del contratto, previo accordi con la Dirigente Scolastica.
  • Stipulare polizza assicurativa, con compagnia di rilevanza nazionale, per un massimale non inferiore a € 4.000.000,00 (quattromilioni/00), a copertura del rischio di incendio o di altri danni causati dal cattivo funzionamento delle apparecchiature in questione a beni e/o strutture degli istituti appaltanti nonché a copertura di qualunque tipo di danno che gli utenti potrebbero subire in conseguenza dell’uso dei distributori ovvero del consumo degli alimenti messi in vendita.
  • Provvedere a propria cura e spese quanto necessario all'ottenimento di tutte le Licenze, Autorizzazioni, Certificazioni, e documentazioni previste dai regolamenti e dalle Leggi, e necessari per la corretta erogazione dei servizi compreso il rilascio dell'eventuale autorizzazione sanitaria;
  • Garantire che tutti i distributori automatici siano in regola con le disposizioni igienico-sanitarie vigenti; sono a suo carico i costi necessari per i collegamenti dei distributori automatici agli impianti elettrici e idraulici.
  • Adeguarsi alle disposizioni dettate dall’amministrazione comunale di Cernusco sul Naviglio proprietaria dei locali scolastici.
  • Provvedere a tutti gli obblighi previsti dal presente bando, al capitolato tecnico, e a quelli inseriti nella “SCHEMA DI CONTRATTO” (ALLEGATO 4).

Il Concessionario assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche.

L’esercizio del servizio di distributori automatici da parte della ditta concessionaria non comporta alcun tipo di onere o responsabilità per l’ istituto appaltante.

In particolare, l’Istituto appaltante non assume alcuna responsabilità in merito ad eventuali danni che dovessero essere causati dagli utenti ai distributori/attrezzature, né di eventuali furti, incendi, atti vandalici riguardanti i distributori/attrezzature collocati dalla Ditta concessionaria.

In merito a ciò, l’ istituto appaltante assicura unicamente l’adozione delle ordinarie misure di vigilanza e prevenzione, compatibili con la situazione logistica, in vigore al momento della pubblicazione del presente bando, e rispetto alle quali l’Istituto è previamente disponibile a fornire ogni informazione, a richiesta dei partecipanti alla gara.

L’ istituto appaltante è sollevato da ogni responsabilità in ordine ai danni a qualunque titolo arrecati dall’impresa concessionaria a terzi/utenti dell’Istituto.

Eventuali inadempimenti dei fornitori dell’impresa concessionaria non sono opponibili all’Istituto concedente.

Il Concessionario si obbliga alla completa ottemperanza di tutte le disposizioni legislative e dei regolamenti riguardanti l'assicurazione infortunistica, previdenziale e mutualistica dei propri dipendenti addetti ai lavori sopraccitati e della legge sulla prevenzione e la sicurezza del lavoro, assumendone la piena responsabilità anche in caso di inadempienza.

In particolare, l'impresa si impegna ad attenersi a quanto riportato nella normativa in vigore riferita al miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro, nonché alle norme d’igiene dei prodotti alimentari.

La Ditta concessionaria si impegna inoltre ad applicare nei confronti del proprio personale dipendente il vigente contratto collettivo di lavoro e tutti gli aggiornamenti che interverranno nel corso del tempo. L'impresa si assume in proprio ogni responsabilità in caso di infortuni ed in caso di danni arrecati per manchevolezza o trascuratezza nell'esecuzione delle prestazioni a persone e cose sia di proprietà dell’ istituto appaltante che di terzi.

L'impresa si impegna Esercitare personalmente o con dipendenti regolarmente assunti l'attività appaltata; è vietato subappaltare la concessione ed è vietata la cessione del contratto di concessione.

10. Inadempienze e risoluzione del contratto

Qualora il servizio fornito dalla Ditta/Società risultasse inadeguato, l’Istituto Comprensivo formulerà i propri rilievi scritti, la cui mancata ottemperanza potrà determinare la risoluzione unilateralmente del contratto per inadempienza.

Le inadempienze alle quali viene attribuito carattere di essenzialità, ai fini della risoluzione contrattuale, sono:

  • Qualità del servizio non conforme a quanto prescritto dal presente capitolato
  • Cattiva qualità e cattivo stato di conservazione dei prodotti distribuiti
  • Non adeguata igiene generale delle attrezzature e del personale addetto
  • Mancato rispetto delle norme di sicurezza da parte del personale addetto
  • Protratti ritardi e/o mancata effettuazione del servizio
  • Cessione dell'appalto o qualsiasi altra forma di sub-contratto totale o parziale del servizio
  • Comportamento gravemente scorretto o inappropriato del personale addetto verso gli utenti
  • Fallimento della Ditta
  • Ritardi od omissioni nel pagamento del contributo annuale per il miglioramento dell’offerta formativa dovuto all’Istituto
  • Ogni altra inadempienza ai sensi dell’art.1453 del Codice Civile. 

Nelle ipotesi indicate nel presente articolo, qualora le stesse determinino la risoluzione del contratto per inadempienza, la Ditta/Società dovrà risarcire l’Istituto Comprensivo delle eventuali maggiori spese derivanti dal ricorso ad altro soggetto fornitore del servizio.

È diritto del personale dell’Istituto, a ciò adibito dal DS/DSGA, effettuare, in qualsiasi momento e senza preavviso, controlli per verificare la rispondenza del servizio della gestione alle prescrizioni contrattuali. In caso di esito negativo durante un’azione di controllo, la Dirigente Scolastica contesterà per iscritto il fatto al Gestore, il quale si uniformerà alla prescrizione ricevuta, entro tre giorni dalla notifica.

11. Trattamento dei dati personali - Informativa

Ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. n. 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali” si informa che:

  1. a. Le finalità a cui sono destinati i dati raccolti e le modalità di trattamento ineriscono alla procedura di quanto oggetto della presente richiesta di offerta, nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza.
  2. b. Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto potrà comportare la mancata prosecuzione della fase precontrattuale o la mancata o parziale esecuzione del contratto.
  3. c. Il trattamento dei dati avviene attraverso il sistema informatizzato e mediante archivi cartacei.
  4. d. Titolare del trattamento dei dati è il Dirigente Scolastico.
  5. e. Il Responsabile del trattamento dei dati è il DSGA;
  6. f. Il DPO è AG.I.COM. (Dott. Luca Corbellini).
  7. g. Incaricati del trattamento dei dati sono gli assistenti amministrativi, oltre ai soggetti eventuali coinvolti nella procedura di valutazione delle offerte.
  8. h. I diritti dei soggetti interessati sono quelli di cui all’art.7 del D.Lgs. 196/03.

 12. Esclusioni, foro competente

Saranno esclusi i concorrenti che abbiano omesso di presentare i documenti richiesti o che non si siano attenuti alle modalità ed alle formalità previste, ovvero che abbiano rese false dichiarazioni.

La revoca delle autorizzazioni necessarie comporterà il venir meno della concessione del servizio in questione senza che la ditta possa vantare diritti di alcun genere nei confronti degli istituti appaltanti.

Per ogni controversia il Foro competente sarà quello di Milano.

Non sono ammesse varianti a quanto indicato nella richiesta di offerta.

Il presente bando costituisce parte integrante del Capitolato e del contratto di affidamento del servizio.

Responsabile Unico del Procedimento: Il DS Nicola Ferrara

                                 Il Dirigente Scolastico

                                 Prof. Nicola Ferrara

                   Firma autografa sostituita a mezzo stampa

                    ai sensi dell’art. 3, c. 2, D. Lgs. n. 39/1993  

 

Allegati:

ALLEGATO 1 : DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE  (CLICCA) 

ALLEGATO 2 : OFFERTA TECNICA ECONOMICA CONTRIBUTIVA (CLICCA)

ALLEGATO 3 : CAPITOLATO TECNICO (CLICCA)

ALLEGATO 4 : SCHEMA DI CONTRATTO (CLICCA)